Archivio mensile:Novembre 2014

Festa dell’adesione all’Azione Cattolica Italiana

 

adesione 2014-15

 

1segnalibro fronteTappa importante di tutta l’AC è la “Festa dell’Adesione”, che viene riproposta anche quest’anno.

Discorso adesione 2014

Il programma della giornata prevede:

S.Rosario h 10.30,  S.Messa con benedizione delle tessere h11

Pranzo comunitario h 12.30, aperto a tutta la comunità, dai bambini agli adulti, sia aderenti che simpatizzanti, credenti e non: festa del Sì!!! contributo: € 5 dalla 1° elementare in sù. Occorre prenotarsi entro venerdì 5 dicembre  a:1segnalibro retro

Daniele 3357142460,  Monica 3492608648,

Mattia 3284174971

Samuele 3200245463   Federico  3381472033

Dalle ore 14 intrattenimenti con giochi musica ballo e canto organizzati dai giovanissimi.

Per maggiori informazioni e dettagli sulla giornata e il terreramento visitare la pagina del sito dedicata all’AC  cliccando QUI

Nuova programmazione delle campane

campanile

In base alla nuova programmazione delle campane sentiremo i rintocchi orari solamente dalle ore 7 del mattino fino a mezzogiorno poi solamente le 18 per tutti i giorni della settimana

Per scandire i momenti canonici suoneranno l’Ave Maria di Lourdes alle 7.04 alle 12.04 e alle 18.04, il preavviso per l’inizio della S.Messa alle 18.45 e l’inizio della stessa alle ore 19. Questo per i giorni feriali.

Per i giorni festivi suoneranno per i preavvisi delle S.Messe e all’inizio delle stesse: rispettivamente alle ore 8.45 e 9 poi 10.45 e 11.

Don Theo incontra il popolo dei fedeli

Il nuovo parroco don Theo (Theodule) ha espresso la volontà di incontrare tutto il popolo di Santa Maria Nuova venerdì 7 novembre alle ore 20.45 in teatro, mettendosi in ascolto e dialogo su qualunque argomento si voglia discutere che riguarda l’impostazione del cammino della vita di fede della parrocchia, vissuta e per una prospettiva futura.

Don Theodule: parroco di Santa Maria Nuova.

Sabato 1° Novembre farà l’ingresso ufficialle alle ore 18 il nuovo parroco don Theodule nella S.Messa presieduta dal nostro vescovo Douglas Regattieri

Girandola nelle parrocchie del Cesenate, nuovi incarichi per 12 preti, sorpresa a Sant’Alberico

irandola nelle parrocchie del Cesenate, nuovi incarichi per 12 preti, sorpresa a Sant’Alberico
Don Theodule Koutchoro (del Benin), ad oggi cappellano a Gambettola e Bulgarnò, è nominato amministratore della nostra parrocchia.
Don Theo
Sabato 1° novembre il catechismo sarà posticipato alle h 18, in occasione dell’ingresso ufficiale del nuovo parroco.Dopo la cerimonia seguirà un rinfresco libero nei locali della parrocchia e musica dal vivo con i JACKPOTband

I cristiani non festeggiano Halloween!

HalloweenNoGrazie

L’ESORCISTA DELLA SANTA SEDE:
HALLOWEEN E’ UN OSANNA AL DIAVOLO
”Penso che la societa’ italiana stia perdendo il senno, il senso della vita, l’uso della ragione e sia sempre piu’ malata. Festeggiare la festa di Halloween e’ rendere un osanna al diavolo. Il quale, se adorato, anche soltanto per una notte, pensa di vantare dei diritti sulla persona. Allora non meravigliamoci se il mondo sembra andare a catafascio e se gli studi di psicologi e psichiatri pullulano di bambini insonni, vandali, agitati, e di ragazzi ossessionati e depressi, potenziali suicidi”. La condanna e’ dell’esorcista della Santa Sede, gia’ presidente dell’associazione internazionale degli esorcisti, il modenese padre Gabriele Amorth.

I macabri mascheramenti, le invocazioni apparentemente innocue altro non sarebbero, per l’esorcista, che un tributo al principe di questo mondo: il diavolo. ”Mi dispiace moltissimo che l’Italia, come il resto d’Europa, si stia allontanando da Gesu’ il Signore e, addirittura, si metta a omaggiare satana”, dice l’ esorcista secondo il quale ”la festa di Halloween e’ una sorta di seduta spiritica presentata sotto forma di gioco. L’astuzia del demonio sta proprio qui. Se ci fate caso tutto viene presentato sotto forma ludica, innocente. Anche il peccato non e’ piu’ peccato al mondo d’oggi. Ma tutto viene camuffato sotto forma di esigenza, liberta’ o piacere personale. L’uomo – conclude – e’ diventato il dio di se stesso, esattamente cio’ che vuole il demonio”. E ricorda che intanto, in molte citta’ italiane, sono state organizzate le ‘feste della luce’, una vera e propria controffensiva ai festeggiamenti delle tenebre, con canti al Signore e giochi innocenti per bambini.

Padre Gabriele Amorth